giovedì 30 giugno 2011

Vintage Brochures: Honda NSR 250 SP Terra Racing 1989 (JPN)



Foto: raresportbikesforsale.com

mercoledì 29 giugno 2011

Suzuki RGV 500 K.Roberts 1999 by Utage Factory House

Nelle immagini in basso è ritratta una splendida riproduzione in scala raffigurante la Suzuki RGV 500 XR 89, utilizzata da Kenny Roberts Jr nel 1999. Splendida nei colori ufficiali Suzuki, questa versione in scala per la quantità e qualità dei dettagli è paragonabile al modello vero.
La base di partenza è un Kit Tamiya in scala 1:12 e la realizzazione è stata curata dalla Utage Factory House.

Di grande effetto le saldature presenti sulle pance degli scarichi, le gomme usurate, la catena di trasmissione blu, la colorazione data alla molla del mono posteriore ed ai leveraggi, i cablaggi, le tubazioni, i componenti in simil carbonio e persino la parte finale dei silenziatori bruniti con effetto "olio bruciato"!

Complimenti all'esecutore di questo meraviglioso capolavoro!

Francè









Foto: Utage Factory House

martedì 28 giugno 2011

lunedì 27 giugno 2011

Ducati Paul Smart 1000 by Tomato Motors

Una delle più belle special su base Ducati Sport Classic l'ho scovata in Giappone qualche giorno fa: realizzata dalla "Tomato Motors" la Paul Smart 1000 delle immagini in basso, con pochi e sapienti ritocchi, è stata trasformata in una "modern racer" ricca di fascino.

Gli interventi estetici sono minimi: a parte il nuovo gruppo codone-sella, decisamente più compatto ed armonioso dell'originale, tutte le sovrastrutture sono di serie, inclusi i pannelli laterali della carena, disponibili come optional nel catalogo Ducati Performance. Tra gli accessori installati, spiccano in particolare lo scarico Termignoni, i cerchi in lega e il plexiglass del cupolino leggermente rialzato.

Bellissima!

Francè











Foto: Virgin-Ducati

mercoledì 22 giugno 2011

Bmw Special by Ritmo Sereno

Nel 2011 la Bmw ha rinnovato la sua naked di punta, la R 1200 R, proponendola anche in un elegante allestimento "Classic" (foto sotto). Questa bicilindrica di classico ha solo la verniciatura ed i cerchi a raggi: l'ABS, il sistema a controllo elettronico delle sospensioni ESA e il controllo automatico della stabilità ASC la rendono una moto tecnologicamente modernissima ed al passo con i tempi.


La gamma della casa bavarese, estremamente ricca, pecca di un segmento "classic" vero e proprio che potrebbe essere colmato ripescando lo splendido motore boxer due valvole pensionato a metà anni '90 e su cui la Bmw ha costruito la sua storia. I presupposti per un successo, a mio avviso, potrebbero esserci tutti.

Un esempio ci viene offerto dall'atelier giapponese Ritmo Sereno che ha realizzato una splendida moto che non sfigurerebbe nella gamma attualedella casa bavarese e che potrebbe venire incontro ai "puristi" del marchio dell'elica, "traditi" da proposte troppo giovani, aggressive ed al passo con i tempi, in cui non si riconoscono più.

La moto che vi mostro in basso, di cui purtroppo non sono riuscito a capire la base di partenza, potrebbe costituire il modello base delle ipotetiche "classic series" caratterizzate dall'assenza di elettronica, dall'alimentazione a carburatori e da un'affidabilità a prova di bomba. Ovviamente dopo la naked, sarebbe il turno di una GS, di una RS e cosi via.
Ripristinando il boxer a due valvole da 980 cc, qualsiasi segmento sarebbe coperto adeguatamente soprattutto in termini di coppia e cavalli.

Nella naked preparata dalla Ritmo Sereno si scorgono ammortizzatore e forcella Ohlins a steli tradizionali (sorretta da nuove piastre e di un insolito colore nero), ruote in lega e pneumatici con misure moderne e freni a disco Brembo su entrambi gli assi. Nuova anche la sella e il faro anteriore.

Notate in particolare la posizione di guida, lo splendido scarico due in uno con terminale a cono e controcono, i carburatori Keihin FCR con filtro a reticella, il serbatoio dell'olio in alluminio e il bellissimo codone monoposto corredato da nuova fanaleria e relativo portatarga.

Quanto sarebbe bello poter guidare una moto cosi?

Francè














Foto: Ritmo Sereno e Bikewalls

lunedì 20 giugno 2011

Tourist Trophy 2011

"The king is back": questo potrebbe essere il titolo che racchiude l'edizione 104 della corsa stradale più famosa del mondo, disputatasi tra il 30 maggio e il 10 giugno scorsi: John McGuinness, pilota del team "Honda Legens" ha infatti conquistato il 17esimo trionfo sul circuito del Mountain nella "Pockerstars Senior TT", main event della manifestazione.

Per il pilota britannico è stata anche una vittoria morale: l'anno scorso la sua Honda CBR 1000 l'aveva appiedato per noie meccaniche. Quest'anno inoltre, il Tourist Trophy ha anche celebrato il centenario del Mountain per cui l'affermazione di McGuinness ha anche un "sapore" storico. Il pilota britannico si è affermato anche nella categoria "Dainese Superbike" sempre in sella alla Honda CBR 1000.

Da segnalare la vittoria nella categoria Superstock di Michael Dunlop, nipote del mitico Joey, il 14° e il 17° posto dell'italiano Stefano Bonetti rispettivamente nella Superbike e nella Senior TT, e l'ennesima vittoria sfuggita al simpatico Guy Martin, pilota della Suzuki del team TAS, secondo nella Senior TT e ritiratosi nella Superbike.

L' "Arai Parade Lap", evento sponsorizzato dalla casa costruttrice di caschi giapponese, ha permesso di vedere sul Mountain Michael Doohan, Cal Crutchlow, Nicky Hayden, Joshua Brookes e anche Ian Hutchinson in sella alle loro moto. Lo storico trionfatore dell'anno scorso, e quest'anno pilota Yamaha, ha condotto la sua R1 con un vistoso tutore alla gamba, infortunatasi recentemente.

Anche quest'anno il Tourist Trophy ha purtroppo fatto registrare delle vittime: Derek Brien deceduto nel corso del primo giro della gara delle Supersport e i piloti di sidecar Bill Currie e Kevin Morgan.

Le foto che trovate in basso mi sono state inviate da Fabio Locci, che ha seguito il TT dal vivo, e che desidero ringraziare per la cortesia dimostratami.

Francè



The PokerStars Senior TT Race: John McGuinness - Team Honda TT Legends - Honda CBR 1000 RR

The Dainese Superbike TT Race: John McGuinness - Team Honda TT Legends - Honda CBR 1000 RR

The Royal London 360 Superstock Race: Michael Dunlop - Team Street Sweep - Kawasaki ZX-10R

The Monster Energy Supersport Race 1: Bruce Anstey - Team Padgetts Motorcycles - Honda CBR 600 RR

The Monster Energy Supersport Race 2: Gary Johnson - Team East Coast Construction - Honda CBR 600 RR

The Sure Sidecar Race 1: Klaus Klaffenbock & Dan Sayle - Honda 600

The Sure Sidecar Race 2:
John Holden & Andrew Winkle - 599 LCR

The SES TT Zero Race:
Michael Rutter - Team Segway Racing MotoCzysz - MotoCzysz E1PC 2011
















Foto: Fabio Locci

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...